Calendario dei lavori parlamentari dal 20 al 24 settembre 2021

Calendario dei lavori parlamentari dal 20 al 24 settembre 2021

 

Audizioni

  • Audizione della Ministra per le pari opportunità e la famiglia, Elena Bonetti. Commissione parlamentare di inchiesta sule attività connesse alle comunità di tipo familiare che accolgono i minori. Mercoledì 15, ore 8.15

Decreti legislativi

  • Schema del V Piano nazionale di azione e di interventi per la tutela dei diritti e lo sviluppo dei soggetti in età evolutiva, parere al Ministro per le pari opportunità e la famiglia, ai sensi dell’articolo 1, comma 5 del regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 14 maggio 2007, n. 103 – Atto n. 296Commissione parlamentare per l’infanzia e l’adolescenza. Martedì 21, mercoledì 22. Seguito esame. Parere entro il 6 novembre 2021.

Decreti-legge

  • Governo – DL 111/2021: Misure urgenti per l’esercizio in sicurezza delle attività scolastiche, universitarie, sociali e in materia di trasporti. Camera aula. Da lunedì 20 (Previsto l’arrivo in Commissione Affari costituzionali del Senato giovedì 23). Esame. Da convertire entro il 5 ottobre 2021.

Senato della Repubblica

  • Governo – Disposizioni in materia di titoli universitari abilitanti. 7ª Commissione permanente (Istruzione pubblica, beni culturali) 11ª Lavoro pubblico e privato, previdenza sociale. Mercoledì 22. Già approvato dalla Camera – C. 2751. Seguito esame.

Eventi

 A causa delle misure adottate per il contenimento della COVID-19 gli eventi di seguito segnalati si svolgeranno online.

 

Lunedì 20 Settembre 2021

 Ore 11:00 – 13:45

 

 

 

LA TRASFORMAZIONE CIRCOLARE IN ITALIA – Integrare la circolarità nel sistema produttivo italiano

 

Lo sviluppo dell’economia circolare ha fatto molti passi avanti negli ultimi dieci anni, ma ancora non è pienamente decollato. L’Italia è il primo paese in Europa sul fronte dell’utilizzo efficiente delle risorse e vanta il tasso di riciclo più elevato a livello europeo, ma questo non è sufficiente ad affermare che abbiamo colto tutte le opportunità collegate all’economia circolare.

Per poter cogliere appieno il potenziale dell’economia circolare è necessario adottare approccio trasformativo lungo ciascuna fase della catena del valore e con un dialogo costante e attivo tra i protagonisti dell’ecosistema produttivo esteso: grandi aziende, PMI, Startup, Università.

Per l’Italia si configura un’opportunità unica, in perfetta armonia con gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite al 2030: la creazione di ecosistemi circolari, abilitati dalla tecnologia, che possano favorire l’accelerazione della transizione sostenibile del nostro paese, valorizzare l’eccellenza italiana, promuovere l’innovazione e creare occupazione.

In occasione del lancio dell’edizione italiana del Manuale della Circular Economy, discutiamo delle opportunità per il nostro Paese con i protagonisti del cambiamento circolare.

La conferenza fa parte del programma All4Climate – Italy 2021 promosso dal Ministero della Transizione Ecologica in collaborazione con Connect4Climate del Gruppo Banca Mondiale e con la partecipazione di Regione Lombardia e Comune di Milano.

Per saperne di più

 

Martedì 21 Settembre 2021

Ore 18:00 – 19:00

 

Sostenibilità e Sistema Paese. Ospite la Deputata Silvia Fregolent

 

Si parlerà dello stato dell’arte della sostenibilità ambientale e delle ultime novità green varate del Governo.

Per saperne di più

Mercoledì 22 Settembre 2021 

 Ore 10:00 – 11:30

 

 

 

 

Flessibilità, collaborazione e produttività: soluzioni tecnologiche e strumenti di procurement per nuovi modelli di organizzazione del lavoro pubblico 

 

Partecipa all’evento

La pandemia COVID 19 ha costituito un radicale punto di svolta nelle modalità di organizzazione del lavoro pubblico: il ricorso in emergenza a forme più o meno strutturate di lavoro agile ha costituito un’esperienza preziosa in termini di apprendimento e crescita, che necessità ora di essere capitalizzata al fine di porre le basi per un vero smart working a regime.

In questo evento organizzato da FPA in collaborazione con Mitel ci focalizzeremo su una delle principali leve necessaire all’evoluzione dell’organizzazione del lavoro pubblico, ovvero l’adozione di strumenti collaborativi e produttività sicuri e integrati, soffermandoci sul ruolo che tali soluzioni possono giocare nel raggiungimento degli obiettivi di flessibilità, digitalizzazione e orientamento ai risultati e nella gestione dei nuovi “team ibridi”.

Attraverso il confronto con i referenti di alcune importanti realtà pubbliche, approfondiremo le principali sfide legate all’implementazione di queste soluzioni, il contributo che possono offrire ai percorsi di digitalizzazione della PA attualmente in atto (es. transizione al cloud) e gli strumenti di procurement attualmente disponibili che offrono alle amministrazioni l’opportunità di ripensare la propria dotazione tecnologica, come ad esempio l’Accordo Quadro Centrali telefoniche 8 di Consip.

Per saperne di più

 

Mercoledì 22 Settembre 2021

Ore 11:00 – 13:00

 

Come è cambiato il mondo del lavoro in italia e come cambierà

 

Dialogo con sei ministri del Lavoro protagonisti delle riforme negli ultimi 25 anni: Andrea Orlando, Nunzia Catalfo, Elsa Fornero, Maurizio Sacconi, Cesare Damiano e Tiziano Treu.

Per saperne di più

Mercoledì 22 settembre 2021

Ore 14:00 – 17:30

 

FORUM SOSTENIBILITÀ – La grande sfida per il futuro

 

Cambiamento climatico, gas serra e combustibili fossili, economia circolare e trasporti green. Riuscire a vivere e a progredire senza distruggere l’ambiente che gentilmente ci ospita è la sfida che oggi più che mai l’uomo sta cercando di combattere e di vincere.

Ogni paese del mondo ha messo in campo azioni per diventare più sostenibile. In Italia a trainare lo sviluppo della Green Economy sono le imprese che già oggi investono in formazione, processi e prodotti sostenibili, tecnologie green, produttività e welfare, avendo compreso che tutto ciò si traduce in export, redditività e in una maggiore sostenibilità sociale e finanziaria.

Per saperne di più

 

Venerdì 24 e sabato 25 Settembre 2021

 

 

 

 

Next Generation EU, Baroncini: “Investire risorse sui giovani per rilanciare il paese” 

 

Luogo: Roma presso l’Auditorium della Conciliazione

“L’Italia sarà destinataria del Next Generation EU, il cui spirito dovrebbe essere proprio quello di rivolgersi alle nuove generazioni rilanciandone il futuro”. Lo ricorda il coordinatore nazionale di Anci Giovani e sindaco di Montecatini Terme, Luca Baroncini in occasione della prossima Assemblea nazionale dei giovani amministratori italiani.

I giovani protagonisti della ripartenza”: è questo il claim della XI Assemblea di Anci Giovani (#AnciGiovani2021) in programma il 24 e 25 settembre a Roma presso l’Auditorium della Conciliazione24 e 25 settembre a Roma presso l’Auditorium della Conciliazione. Un appuntamento al quale parteciperanno i giovani eletti under 35 da ogni parte d’Italia per confrontarsi e aprire il dibattito sulla ripresa post pandemia. Nel corso dell’Assise si racconterà il mondo dei giovani, le difficoltà attraversate in quest’ultimo anno, ma anche le proposte concrete, le idee e i progetti elaborati dai giovani stessi per i giovani per ripartire insieme alle comunità locali.
“I giovani – prosegue Baroncini – devono essere i principali destinatari e beneficiari del Piano nazionale di ripresa e resilienza. Siamo fermamente convinti che soltanto investendo importanti risorse sulle nuove generazioni si possa davvero rilanciare il paese”. In questa direzione i giovani amministratori italiani hanno elaborato un documento che contiene una serie di proposte concrete e progetti relativi al Next Generation EU.

“Il Coordinamento nazionale di Anci Giovani, grazie al lavoro dei referenti regionali, ha raccolto tra i vari territori, una serie di proposte che sono state presentate in un incontro ufficiale alla ministra per le politiche giovanili, Fabiana Dadone. Nei prossimi giorni – conclude il coordinatore nazionale di Anci Giovani – attraverso una campagna video, sugli account social di Anci e Anci Giovani, spiegheremo le nostre proposte suddivise per punti”.

Qui il link per iscriversi all’Assemblea

Scarica e consulta il documento con le proposte dei giovani amministratori

Per saperne di più

 

Lunedì 27 Settembre 2021

Ore 09:30

 

 

 

 

Cosa pensano i giovani italiani delle opportunità’ di mobilità e di partecipazione europee

 

La Conferenza sul futuro dell’Europa – CoFE – costituisce un importante esercizio di partecipazione democratica, offre un nuovo spazio d’incontro pubblico per stimolare un dibattito aperto, inclusivo, trasparente e strutturato con i cittadini europei sulle questioni che li riguardano e che incidono sulla loro vita quotidiana, a partire da grandi temi quali la salute, i cambiamenti climatici, l’equità sociale, la trasformazione digitale, il ruolo dell’UE nel mondo e il rafforzamento dei processi democratici che governano l’UE.

La UE ha messo a disposizione dei cittadini e della società civile una piattaforma digitale multilingue interattiva, attiva a partire dal 19 aprile u.s., che consente a tutti di presentare le proprie idee online, di consultare gli eventi a cui partecipare o di inserire propri eventi su tutti i temi di interesse.

I giovani sono il futuro dell’Europa, le priorità e le politiche del periodo 2021-2027 sono ambiziose e concepite per garantire un futuro sostenibile alle prossime generazioni. La Commissione ha inoltre elaborato una Strategia UE per la Gioventù 2019-2027 finalizzata a promuovere la partecipazione dei giovani alla vita democratica, a sostenerne l’impegno sociale e civico e a garantire che tutti i giovani dispongano delle risorse necessarie per prendere parte alla società in cui vivono. La strategia dell’UE per la gioventù si concentra su tre settori d’intervento fondamentali, che si possono riassumere in altrettanti slogan: MobilitareCollegareResponsabilizzare.

In tale   quadro, il webinar “Cosa pensano i GIOVANI italiani delle OPPORTUNITA’ DI MOBILITA’ E DI PARTECIPAZIONE europee”,  realizzato dallo EUROPE DIRECT Roma Innovazione, in partenariato con i Centri EUROPE DIRECT di TrapaniSienaBATRoma TreBasilicata euro-net ed  Europiamo, si prefigge un duplice obiettivo: da un lato, accrescere la consapevolezza delle numerose opportunità riservate dall’Unione ai suoi giovani cittadini nel settore dell’occupazione e dell’impegno civile e, dall’altro, promuoverne la partecipazione attraverso un dibattito per conoscere il loro punto di vista e le aspettative sull’Europa che vogliono in futuro.

Per saperne di più

 

 

Consiglio Nazionale dei Giovani
Via Novara n. 41 – 00198 Roma
Tel. +39 06 94523417