Mese: Novembre 2021

CALL YOUTH4SOUTH

E’ aperta la Call for Youth4South Entrepreneurship Competition: Advancing South-South & Triangular Cooperation for Sustainable COVID-19 Recovery: Towards a Smart & Resilient Future, nell’ambito del Global South-South Development Expo 2021.

GSSD Expo è un evento annuale organizzato dall’United Nations Office for South-South Cooperation (UNOSSC) per valorizzare soluzioni di sviluppo e iniziative basate su evidenze e sul supporto delle giovani generazioni.

Questa iniziativa, infatti, è rivolta a giovani imprenditori tra i 18 e i 35 anni, preferibilmente cittadini delle cosiddette Least Developed Countries (LDCS), SIDS, o donne. Requisito fondamentale per la partecipazione è possedere un’elevata conoscenza della lingua inglese.

I giovani imprenditori dovranno presentare iniziative in linea con uno dei 17 Sustainable Development Goals, e che riguardino preferibilmente temi come la povertà educativa, la digitalizzazione e il futuro smart, la sicurezza alimentare e supply chain, l’urbanizzazione e lo sviluppo locale e urbano, e che possano a ragione rappresentare soluzioni facilmente replicabili anche in altri contesti territoriali e culturali.

La scadenza per presentare l’application è fissata al 31 dicembre 2021.

Per maggiori informazioni: South-South Galaxy

Calendario dei lavori parlamentari dal 29 novembre al 3 dicembre

Calendario dei lavori parlamentari dal 29 novembre al 3 dicembre

 

Audizioni

  • Indagine conoscitiva sulla Conferenza sul Futuro dell’Europa: audizione del Co-Presidente del Comitato scientifico per il futuro dell’Europa. Senato e Camera: III – 3° – Affari esteri e  XIV – 14° – Politiche dell’Unione europea. Lunedì 29 novembre, ore 11.30 – Audizione del Co-Presidente del Comitato scientifico per il futuro dell’Europa, Ferdinando Nelli Feroci, nonché, in videoconferenza, di rappresentanti del Movimento Federalista europeo e dell’Associazione Gioventù Federalista europea.
  • Sulle nuove disuguaglianze prodotte dalla pandemia nel mondo del lavoro. Camera XI – Lavoro. Martedì 30 novembre, ore 14.30 Audizione della Ministra per le pari opportunità e la famiglia, Elena Bonetti. Mercoledì 1 dicembre, ore 15.00 – Audizione del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, Andrea Orlando.

 

Decreti-legge

  • Governo – DL 152/2021, recante disposizioni urgenti per l’attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) e per la prevenzione delle infiltrazioni mafiose – C. 3354 – Dossier. Sede referente: Camera
    V Bilancio e Tesoro, Relatori: On. Dal Moro (PD), On. Pella (FI-BP). Mercoledì 1 dicembre. Seguito esame. In settimana pareri delle Commissioni competenti. Da convertire entro il 5 Gennaio 2022.

 

Camera dei Deputati

  • On. Gagliardi (Coraggio Italia) – Disposizioni in materia di lavoro agile e di lavoro a distanza – C. 2282 Gagliardi, C. 2417 Barzotti, C. 2667 Lucaselli, C. 2685 Vallascas, C. 2817 Serracchiani, C. 2851 Giarrizzo, C. 2870 Giarrizzo, C. 2908 Villani, C. 3027 Mura e C. 3150 Zangrillo. Sede referente: XI Lavoro, Relatore: On. Pallini (M5S). Mercoledì 1 dicembre. Seguito esame.
  • Governo – Delega al Governo in materia di disabilità – C. 3347 Governo, C. 424 Carnevali e C. 1884 De Maria. Sede referente: XII Affari sociali, Relatori: On. Noja (IV), On. Sportiello (M5S). Lunedì 29 novembre, martedì 30 novembre, mercoledì 1 dicembre e giovedì 2 dicembre. Seguito esame.

 

Senato della Repubblica

  • Senatrice Fedeli (PD) – Disposizioni per la tutela della dignità e della libertà della persona contro le molestie sessuali nei luoghi di lavoro Ddl 655Ddl 2358. Sede referente: 2ª (Giustizia) e 11ª (Lavoro pubblico e privato, previdenza sociale), Relatori: 2a – Sen. Cucca (IV-PSI), 11a – Senatrice Fedeli (PD). Martedì 30 novembre. Seguito esame.
  • Governo – Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2022 e bilancio pluriennale per il triennio 2022-2024Ddl 2448. Dossier e Documenti acquisiti. Scadenza emendamenti fissato a Lunedì 29 Novembre alle ore 17.00. (Sul regime di ammissibilità degli emendamenti). Sede referente: 5ª Bilancio, Relatori: Sen. Errani (LeU), Sen. Pesco (M5S), Senatrice Rivolta (Lega-SP). Da lunedì 29 novembre. Seguito esame.
  • Proposta di decisione del Parlamento europeo e del Consiglio relativa a un Anno europeo dei giovani 2022 COM (2021) 634 definitivo.14ª Politiche dell’Unione europea, Relatore: Sen. Candiani (Lega-SP). Mercoledì 1 dicembre. Esame.

 

Eventi

Lunedì 29 novembre 2021

(Varie date)

 

 

Al via l’iniziativa “Italiadomani – Dialoghi sul Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza”

 

Prima tappa a Bari il 15/11 con il ministro Colao e il sottosegretario Garofoli

Al via “Italiadomani – Dialoghi sul Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza”, l’iniziativa promossa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri per comunicare con cittadini, imprese e Amministrazioni locali sui contenuti e le opportunità del Pnrr.

Città   Data

Napoli – lunedì 29 novembre 2021

Campobasso – venerdì 3 dicembre 2021

L’Aquila – venerdì 10 dicembre 2021

Reggio Calabria – lunedì 13 dicembre 2021

Padova – venerdì 17 dicembre 2021

Torino – lunedì 10 gennaio 2022

Milano – lunedì 17 gennaio 2022

Palermo – lunedì 24 gennaio 2022

Potenza – venerdì 28 gennaio 2022

Genova – lunedì 31 gennaio 2022

Trieste – lunedì 7 febbraio 2022

Roma – venerdì 11 febbraio 2022

Bologna – lunedì 14 febbraio 2022

Ascoli – lunedì 21 febbraio 2022

Perugia – lunedì 28 febbraio 2022

Cagliari – venerdì 4 marzo 2022

Pisa – venerdì 11 marzo 2022

Aosta – venerdì 18 marzo 2022

Bolzano – venerdì 25 marzo 2022

Trento – sabato 26 marzo 2022

Per saperne di più

 

Lunedì 29 novembre 2021

(Varie date)

 

 

“I Comuni e le Città nel Pnrr: le risorse e le sfide”

 

Un ciclo di incontri rivolto ai Comuni, dirigenti, funzionari e agli amministratori locali organizzati da Anci e dal Ministero dell’Economia e delle Finanze per illustrare il Piano nazionale di ripresa e resilienza.

Per saperne dì più

Martedì 30 novembre 2021

Ore 9:30 – 13:00

 

 

 

La transizione ecologica (non sarà una passeggiata rilassante?)

 

La Transizione Ecologica. Un anno dopo. Dal workshop Green New Deal. L’incontro odierno ha la presunzione di fare un tagliando. Relatori in prima linea, di profonda esperienza, ci spiegheranno cosa è cambiato e quello che potrà succedere. Come vedono loro questo grande esodo verso il green. Una analisi su tempi e modi. Sempre con uno spirito collaborativo verso le istituzioni, impegnate in una sfida che non prevede un Piano B. Dei 221 miliardi del Recovery Plan, 60 miliardi sono per la transizione ecologica. Risorse per l’economia circolare, la gestione dei rifiuti, l’efficienza energetica, le infrastrutture idriche e l’idrogeno.

Non sarà una passeggiata rilassante? Gli ostacoli sono molti. Dalla burocrazia verde all’incertezza su chi ricadranno i costi del cambiamento. E ancora. Come i cittadini e le imprese possono fare parte di questa rivoluzione? E candidare progetti, studi, esperienze? La nuova vita avrà un saldo attivo sia nei mastrini della salute che in quelli del portafoglio? Si salva il Pianeta nei prossimi dieci anni. Le scadenze sono il 2030 con il 55% della decarbonizzazione rispetto al 1990 e il 2050 con la decarbonizzazione netta totale. Visti gli accordi del G20 a Roma ci sono le premesse perché tutti i paesi convergano su questi obiettivi?

Per saperne di più

 

Martedì 30 novembre 2021

Ore 10:00 – 16:30

 

 

Startup e imprese nella trasformazione digitale

 

Nel 2021 startup, imprese e Pubbliche Amministrazioni affrontano una nuova normalità portando con sé le lezioni apprese dalla crisi: l’innovazione non è un bene di lusso e nessuno può salvarsi da solo. L’Open Innovation ha dimostrato di poter essere un approccio vincente per rispondere in modo efficace e veloce a nuove esigenze o opportunità, come dimostrato da numerosi casi esemplari di cooperazione tra governi, startup e imprese in Italia e nel mondo.
Il Convegno farà luce sulle priorità di investimento in digitale, sulle sfide organizzative e sul ruolo dell’Open Innovation per l’Innovazione Digitale nelle imprese per il 2022. Saranno inoltre illustrati l’andamento degli investimenti e lo stato dell’ecosistema startup nazionale, analizzando i più significativi casi di successo. Un focus sarà rivolto anche alle azioni messe in campo dalle diverse componenti dell’ecosistema startup durante quest’anno sfidante.
La discussione sarà affrontata presentando i risultati della Survey Innovation 2021, Survey Startup 2021 e Survey Investitori degli Osservatori Startup Intelligence, Startup Hi-tech e Digital Transformation Academy, e tramite dibattiti che coinvolgeranno CIO, Innovation Manager, Startupper e investitori delle più importanti realtà italiane e alcuni autorevoli esponenti del panorama economico nazionale.

Per saperne di più

 

Martedì 30 novembre 2021

 Ore 16:00

 

 

Il lavoro del futuro e le nuove competenze necessarie

 

 

Presentazione di 42 Roma Luiss organizzata nell’ambito di Connext 2021.

Introduzione
Roberto Costantini Direttore 42 Roma Luiss, Summer School e Luiss EnLabs

Intervengono

Andrea De Donno Responsabile Recruiting & Employer Branding TIM

Francesca Minardi Studentessa 42 Roma Luiss

Alessandro Fiumicelli Staff 42 Roma Luiss ed e Alumnus Ecole 42 di Parigi

Modera
Massimo Angelini Direttore External Affairs, Communication & Partnership Luiss

 

Mercoledì 1 dicembre 2021

Ore 09:00 – 13:00

 

 

 

Utilizzare bene e presto le risorse del PNRR per completare la trasformazione digitale nel rispetto di clima, ambiente e sociale

 

Università degli Studi Guglielmo Marconi

“Utilizzare bene e presto le risorse del PNRR per completare la trasformazione digitale nel rispetto di clima, ambiente e sociale”. Lo ha detto Marco Mottana, presentando il convegno “La trasformazione digitale per un’economia sostenibile”, organizzato dall’Università Guglielmo Marconi e da CFX Quantum, che si terrà mercoledì 1 dicembre alle ore 10,00 a Roma, in via Vittoria Colonna 11, alla presenza di qualificati esperti, imprenditori ed operatori del settore della finanza.

Digitale e sostenibilità: sono queste le due parole chiave che, nel momento cruciale che sta attraversando l’Italia e la sua economia in particolare, assumono rilievo per condurre il Paese fuori dalle secche della crisi per il Covid 19 e rendere stabile la crescita, che per il momento si limita ad un rimbalzo dopo il crollo causato dalla pandemia.

La ripresa deve essere sostenuta e rafforzata con interventi che vedano combinate la digitalizzazione della finanza e la sostenibilità.

Per saperne di più

 

Mercoledì 1 dicembre 2021

Ore 10:00 – 13:00

 

 

 

La Trasformazione Digitale per un’Economia Sostenibile

 

Università degli Studi Guglielmo Marconi

La Finanza si evolve

Agenda:
ORE 9,15

– WELCOME COFFEE

ORE 10,00

– APERTURA LAVORI

ORE 10,10

– 1° SESSIONE DI LAVORO: “TRASFORMAZIONE DIGITALE E FINANZA”
ORE 11,00

– 2° SESSIONE DI LAVORO: “SOSTENIBILITÀ DELLA FINANZA E DELL’ECONOMIA NEL MERCATO ATTUALE”

ORE 11,50

– 3° SESSIONE DI LAVORO: “IL RUOLO DELLE ISTITUZIONI PER LA SOSTENIBILITÀ DELL’ECONOMIA DIGITALE”

ORE 12,50

– CONCLUSIONI

ORE 13,00

– STANDING LUNCH

 

Giovedì 2 dicembre 2021

 

 

 

Presentazione del nuovo Rapporto ASviS sui Territori e l’Agenda 2030

 

La seconda edizione del Rapporto sui Territori, che sarà presentata nella mattina del 2 dicembre, approfondisce e aggiorna il lavoro avviato nel 2020 per mettere a disposizione dei decisori e del pubblico in generale uno strumento che, attraverso indicatori statistici elementari e compositi, misura e analizza il posizionamento di regioni, province e città metropolitane, delle aree urbane e dei comuni, rispetto ai 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030. Il Rapporto permette di comprendere se e in che misura le diverse aree del Paese si stanno muovendo su un sentiero orientato alla sostenibilità economica, sociale e ambientale, a soli 9 anni dalla scadenza fissata dal piano d’azione delle Nazioni unite, firmato da 193 Paesi, Italia compresa. Offrendo una base informativa unica, il testo intende stimolare quel processo di “territorializzazione dell’Agenda 2030” suggerito dall’Onu, dall’Ocse e dalla Commissione europea, proprio mentre il Governo sta elaborando la nuova Strategia nazionale per lo sviluppo sostenibile (SNSvS) e sta implementando il Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr). Oltre ai dati statistici, il Rapporto offre anche un focus sulle disuguaglianze territoriali in Italia, con particolare attenzione al Sud e alle aree interne, e presenta le proposte elaborate dall’ASviS per indirizzare il percorso di ripresa in una logica di sviluppo sostenibile.  Inoltre, segnala casi concreti di buone pratiche messe in campo da attori istituzionali e non, oltre a approfondire lo stato di implementazione delle strategie regionali e delle Agende delle città metropolitane.

 

Venerdì 3 dicembre 2021

Ore 17:30 – 19:30

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il mondo nuovo – la ripartenza

 

Venerdì 3 dicembre, alle ore 17:30, si terrà “Il mondo nuovo – la ripartenza”, la convention organizzata dalla Fondazione Guido Carli per gettare le basi della ripartenza italiana dopo la crisi pandemica. L’iniziativa si svolgerà all’Auditorium Parco della Musica, Sala Sinopoli, a Roma e potrà essere seguita anche in diretta streaming sul sito del Corriere della Sera.

Gli ospiti della Fondazione Guido Carli

Parteciperanno all’evento diversi imprenditori ed esponenti del mondo politico istituzionale. Ad aprire i lavori saranno Romana Liuzzo, presidente della Fondazione Guido Carli, e i saluti istituzionali del ministro della transizione ecologica, Roberto Cingolani.

Parteciperanno invece al dibattito Aldo Bisio (amministratore delegato di Vodafone Italia), Michela Vittoria Brambilla (presidente di Leidaa), Urbano Cairo (presidente di Cairo Communication e Rcs), Claudio Descalzi (amministratore delegato di Eni), Oscar Farinetti (fondatore di Eataly), Luigi Ferraris (amministratore delegato di Ferrovie dello Stato), Giovanni Malagò (presidente del Coni) e Stefano Sala (amministratore delegato di Publitalia’80). A moderare l’incontro sarà il giornalista e conduttore televisivo Nicola Porro.

Il manifesto programmatico del “mondo nuovo”

Transizione ecologica, ritorno in Italia dei giovani talenti e trasformazione digitale. Saranno questi i tre punti programmatici del “mondo nuovo” oggetto della convention della Fondazione Guido Carli. Sullo sfondo ovviamente i fondi del programma Next Generation EU che possono consentire, ad esempio, al nostro paese di rinnovare e rendere più sostenibili i nostri impianti energetici attraverso un sistema di incentivi per le aziende che operano nel senso della transizione ecologica; ma con i Recovery Fund è possibile anche portare a lavorare nelle pubbliche amministrazioni tutti quei giovani qualificati che hanno scelto di abbandonare l’Italia.
Per fare funzionare la macchina dello Stato, infatti, è fondamentale avere figure altamente qualificate e in grado di interpretare il profondo cambiamento che tutta la società, compreso l’apparato burocratico, dovrà affrontare.

Il mondo nuovo, dunque, comincia da qui, dalle sfide del ricambio generazione e della transizione ecologica e digitale.

 

Convocazione consiglio di presidenza CNG_Assemblea generale

Convocazione Consiglio di Presidenza

Così come previsto dall’Art.30 delle NROFI, su indicazione della Presidente del CNG, Maria Cristina Pisani, è convocato il Consiglio di Presidenza per il prossimo giovedì 2 dicembre alle ore 19.30, con il seguente Odg:

  • approvazione verbale seduta precedente;
  • relazione della Presidente;
  • organizzazione Assemblea Generale;
  • valutazione cronoprogramma attività Conferenza sul Futuro dell’Europa;
  • discussione Anno europeo dei Giovani 2022;
  • report lavoro svolto all’interno del COVIGE;
  • report tavolo di lavoro istituito dal DPGSCU su attività di cooperazione europea e internazionale;
  • discussione Premio Città italiana dei Giovani 2022;
  • valutazione report CNG su misure per i giovani nella Legge di Bilancio 2022;
  • relazione dei Consiglieri di Presidenza sulle attività della propria delega;
  • relazione del SG su organizzazione di eventi e progetti;
  • relazione del SA sul Bilancio Previsionale 2022. Discussione e approvazione;
  • valutazione nuove domande di adesione
  • varie ed eventuali.

Sono invitati a prendere parte ai lavori il Coordinatore dell’Assemblea Generale e il Segretario Amministrativo, così come previsto dall’Art. 31 delle NROFI.

In ottemperanza a quanto previsto dal DPCM del 9 marzo 2020 ss.mm.ii. recante nuove misure per il contenimento e il contrasto del diffondersi del virus Covid-19 sull’intero territorio nazionale, la riunione si terrà straordinariamente online.

Assegno unico universale

Il 18 novembre è stato approvato il decreto attuativo sull’istituzione dell’assegno unico universale.

L’assegno unico rappresenta un sostegno mensile alle famiglie per ogni figlio a carico dal settimo mese di gravidanza fino al 21esimo anno di età, se frequenta corsi di formazione, disoccupato o con un reddito inferiore a 8000,00 euro.

Si tratta di un provvedimento di grande spessore che ha permesso di riorganizzare e semplificare le misure precedentemente realizzate. Soprattutto rappresenta un’importante forma di sostegno per le famiglie e la genitorialità.

Il sostegno prevede che per i nuclei familiari con un ISEE pari o inferiore a 15.000 euro, l’importo per ogni figlio minorenne è di 175 euro mensili, mentre per i maggiorenni 85 euro mensili. Per livelli di ISEE superiori, si riduce gradualmente. Gli importi saranno maggiorati sulla base del numero dei figli, della condizione di disabilità, nel caso in cui entrambi i genitori siano titolari di reddito da lavoro e per le mamme under 21.

L’assegno unico partirà dal 1° marzo 2022, ma già da gennaio sarà possibile presentare richiesta all’INPS. Per le famiglie che già percepiscono il Reddito di cittadinanza, il sussidio sarà corrisposto d’ufficio.

Per aggiornamenti sull’assegno unico visitate il sito inps.it

Technology for democracy: Online youth consultation

Spesso parliamo del digitale in chiave negativa, sottolineandone i difetti e le conseguenze di un uso smodato. Ma in realtà non enfatizziamo abbastanza l’enorme supporto che può fornire nel garantire partecipazione e trasparenza all’interno della società.

Lo spazio alternativo offerto dal digitale contribuisce ad amplificare la partecipazione giovanile nei processi democratici e nei dialoghi con le istituzioni, riducendone le distanze. Seppur il persistente digital divide escluda quella parte della popolazione globale che non ha accesso a nuove tecnologie e internet.

Risulta necessario, quindi, comprendere fin dove la tecnologia può sostenere la democrazia e in che modo può di espanderne gli effetti.

Per questo, attraverso l’ausilio di Sparkblue, l’UNDP’s Communities of Practice on Governance for Peaceful, Just and Inclusive Societies, e l’UNDP Youth Global Programme for Sustainable Development and Peace hanno indetto delle consultazioni giovanili con tema “la tecnologia per la democrazia”. Il progetto fa parte di un’iniziativa più grande, Technology for Democracy Initiative, organizzata del Ministero degli Affari Esteri della Danimarca.

Puoi unirti ai gruppi di e-discussion attraverso il seguente link entro il 12 dicembre 2021.

 

Agrifood: come accelerare l’agricoltura 4.0

In Italia il settore agroalimentare nazionale dalle campagne agli scaffali degli ipermercati e dei negozi di quartiere, genera un volume d’affari di circa mezzo trilione di euro. Secondo il Rapporto CREA 2021, l’Italia deve alle sue produzioni agricole il 25% del PIL italiano.

L’ultimo Osservatorio SANA 2021, ha confrontato i dati di indagini e sondaggi Nielsen, Ismea, AssoBio e Agenzia ICE: l’Italia risulta essere il primo produttore mondiale di vino in volume e primo produttore europeo in valore nella produzione di ortaggi. Dalla ricerca è emerso che le vendite di prodotti bio nel settore alimentare in Italia nel 2021 sono state pari a 4,6 miliardi di euro (+5%).

Se vuoi investire in una nuova idea per sviluppare un’impresa agricola o delle innovazioni agri food tech, questo è il momento giusto. Nel 2020, i finanziamenti in questo settore per le startup sono stati di oltre 30 miliardi di dollari, il 30% in più rispetto al 2019. Si tratta del 10% del totale dei fondi investiti dai finanziatori e dagli incubatori.

Ecco quali sono i migliori acceleratori per le startup Agri Food Tech:

  • Agrofood BIC: polo innovativo che opera come acceleratore per imprese di healthy food, nel campo della sicurezza alimentare, sostenibilità, food delivery e automazioni in agricoltura di precisione (finanziamenti pari a 15 mila euro).
  • Bravo Innovation Hub Agrifood: programma MiSe con fondi PON e realizzato con il supporto di Invitalia, Tree, Future Food, Talent Garden, Sud Speed Up e CETMA. Rivolto a pmi del Sud Italia per creare innovazione nei settori agricoltura 4.0, tecnologie idroponiche, imballaggi sostenibili, riduzione dello spreco alimentare, smart kitchen, uso dei big data in agricoltura, supply chain, monitoraggio e gestione delle colture.
  • Impact Growth Smart AgriFood: uno dei dieci programmi di accelerazione più importanti del mondo (realizzato con Danone e con investitori privati come Kibo Ventures, Invesdor e VCs); agevolazioni da 100 mila a 250 mila euro per progetti che apportano innovazioni nel mondo dell’agricoltura e dell’allevamento, nella logistica e nella produzione e consumo sostenibile e consapevole delle risorse.
  • Good Food Makers: acceleratore di startup creato da Blu 1877, società di venture capital di Barilla, e da Kitchen Town, incubatore del settore. I progetti sostenuti da questo programma sono quelli orientati a garantire la sostenibilità alimentare.

Per il 2021 le challenge per partecipare ai progetti di finanziamento sono chiuse, ma tieni d’occhio gli incubatori per i programmi 2022 per le startup.

Consiglio Nazionale dei Giovani
Via Novara n. 41 – 00198 Roma
Tel. +39 06 94523417