Categoria: Mondo dei Giovani

G7 e G20 Youth Summit: la Young Ambassadors Society seleziona Delegati Italiani per Y7 e Y20

In collaborazione con il Governo Italiano e il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, la Young Ambassadors Society (YAS) sta selezionando i delegati che quest’anno entreranno a far parte della Delegazione italiana allo Youth 7 (Y7) e allo Youth 20 (Y20), gli engagement group ufficiali dedicati ai giovani del G20 e G7.

Il lavoro degli engagement group termina con i Summit Y20 e Y7 dove viene redatto un Comunicato Finale contenente le proposte delle giovani delegazioni e che viene poi trasmesso ai Presidenti e Capi di Stato.

Dal 17 al 24 luglio 2022 il Y20 Summit si terrà a Jakarta e Bandung, in Indonesia.

I 4 delegati saranno chiamati a discutere sui seguenti temi:

  1. Occupazione giovanile
  2. Trasformazione digitale
  3. Sostenibilità
  4. Inclusione e pari opportunità

A maggio 2022 il Y7 Summit si terrà in Germania.

I 4 delegati saranno chiamati a discutere sui seguenti temi:

  1. Sostenibilità
  2. Tecnologia e digitale
  3. Economia globale
  4. Salute

Per entrare a far parte delle Delegazioni italiane di Y20 e Y7, i candidati dovranno avere età compresa tra i 19 e i 30 anni. Durante i Summit vitto e alloggio saranno coperti. Tuttavia, le spese del viaggio di andata e ritorno da e per le località dei Summit e per gli eventuali incontri con rappresentanti delle istituzioni italiane a Roma saranno a carico di ciascun delegato.

Il limite massimo per inviare le candidature è il 5 Febbraio 2022. Le candidature sono riviste e valutate in ordine di arrivo, per questo motivo consigliamo di inviare la propria candidatura il prima possibile.

Per maggiori informazioni e inviare la propria candidatura si prega di cliccare sul link.

Per qualsiasi domanda su Y20 e Y7 si prega di inviare un’email a info@y20italy.it.

Competenze e Lavoro: la piattaforma per la crescita professionale

Maria Cristina Messa, Ministra dell’Università e della Ricerca ha detto: “l’Italia ha il dovere di invertire la tendenza rispetto al basso numero di laureati. Si tratta di un percorso lento e progressivo che dobbiamo iniziare a fare immediatamente. Ci sono due azioni che dobbiamo mettere in campo subito. La prima è quella di ampliare il numero di studenti e l’offerta formativa degli atenei, aiutando le famiglie che non hanno mezzi sufficienti per far studiare i propri figli. La seconda azione è quella di legare di più l’aspetto formativo con il mondo del lavoro“.

E’ su queste evidenze che l’Italia entro il 2030 si impegna a vincere la sfida di portare al 45% il numero di giovani donne e uomini laureati. Secondo le statistiche Eurostat, nel 2021, in Italia si sono laureati solo il 29% dei giovani tra i 25 e i 34 anni. Questo porta il Paese ad essere il penultimo in Europa nelle classifiche sull’istruzione accademica. Peggio dell’Italia si colloca la Romania, con il 25% di laureati e laureate.

L’analisi dei dati Excelsior di Unioncamere sulle professioni più richieste dalle imprese nel giugno 2021 mostra una grande ricerca di manager, operai specializzati, tecnici e professionisti con elevate competenze digitali e scientifiche. Spesso però queste figure non si trovano, ed è una situazione sempre più frequente da 15 anni a questa parte, a causa della mancanza di connessione tra il mondo dell’istruzione, anche universitaria, e le necessità del mondo del lavoro: domanda delle imprese e offerta formativa hanno prodotto un paradosso, una sotto-qualificazione tecnico-scientifica. Occorrono in particolare laureati e laureate in discipline STEM, ossia in materie scientifiche, in ambito tecnologico ed economico.

Per aiutarti a trovare le opportunità in linea con il tuo profilo e a capire meglio cosa ti offre il mercato del lavoro italiano è nata la nuova Piattaforma Competenze e Lavoro. Il progetto è stato creato da AlmaLaurea, INAPP, Unioncamere e OCSE, e ha come scopo quello di presentarti in modo più chiaro quali siano i percorsi professionali richiesti per rispondere alla domanda di lavoro che giunge dalle imprese italiane.

Il portale Competenze e Lavoro, disponibile per pc, tablet e smartphone, ti offre tre aree interattive in cui potrai trovare informazioni preziose:

  1. La sezione Professioni ti permette di verificare quali sono i lavori e le posizioni aperte nelle aziende iscritte al sistema Excelsior di Unioncamere.
  2. Nella sezione Competenze puoi invece ricercare gli impieghi in base alle capacità più richieste.
  3. La sezione Percorsi Formativi è utile se vuoi capire cosa studiare per raggiungere il lavoro che desideri fare.

 

 

Bando per 35 tirocini post lauream presso il GSE nel settore delle rinnovabili e dell’efficienza energetica

Al via il Bando di selezione per 35 tirocini per neolaureati, della durata di 6 mesi presso il Gestore dei Servizi Energetici – GSE S.p.A. Il Programma di tirocini GSE è frutto di una collaborazione fra il Gestore dei Servizi Energetici e le Università Italiane, attraverso il supporto della Fondazione CRUI, per lo svolgimento di tirocini presso la sede del GSE di Roma, indicativamente nel periodo febbraio-agosto 2022. Terminato il tirocinio, i più meritevoli avranno accesso a un processo di valutazione per un eventuale contratto di lavoro.

Il GSE riconoscerà ai tirocinanti una indennità di partecipazione pari a € 800,00 mensili per i residenti di Roma, mentre per i residenti nei comuni al di fuori della provincia di Roma è prevista un’indennità pari a € 1000,00 mensili. 

Le candidature al presente bando possono essere inviate esclusivamente per via telematica dal 24 novembre 2021 entro le 17:00 del 7 gennaio 2022 al seguente indirizzo: http://www.crui.it/tirocini/tirociniwa.

Possono candidarsi i neolaureati ad un corso di laurea magistrale o a ciclo unico afferente alle
classi di laurea indicate nell’elenco delle Università associate alla CRUI. Qui puoi trovare l’elenco degli atenei partecipanti.

Clicca qui per scaricare il bando completo.

 

 

 

 

Quale sarà l’Europa del futuro? Decidilo con un sondaggio

Il Ministro per le Politiche Giovanili, Fabiana Dadone, ha lanciato una consultazione pubblica rivolta ai giovani tra i 16 e i 35 anni che abbiano la cittadinanza italiana, albanese, bosniaca, macedone, kosovara, serba o montenegrina e che vogliano far sentire la propria voce e raccontare le proprie idee riguardo all’Europa.

Attraverso il questionario potrai condividere le tue riflessioni sull’Unione Europea e sui cambiamenti necessari per migliorare il sistema democratico e favorire la massima partecipazione dei giovani nei processi decisionali.

Le tue idee contribuiranno ad animare la discussione della Conferenza sul futuro dell’Europa, e il risultato finale sarà presentato direttamente alle istituzioni europee.

Il questionario è stato creato sia in inglese che in italiano per dare la possibilità a chiunque voglia di partecipare. Ecco il link italiano per esprimere la tua idea sull’Europa del futuro, e qui anche la sua versione inglese.

Hai tempo per rispondere fino al 31 gennaio.

Il futuro dell’Europa ha bisogno di te!

Partecipa, racconta, cambia.

Come difendersi dal revenge porn

Come difendersi dal Revenge Porn?

Negli ultimi anni si è parlato spesso di Revenge Porn, ovvero della diffusione non consensuale di materiale pornografico (NCP).

Il Revenge Porn è ad oggi una forma di violenza e reato a tutti gli effetti, punibile per legge, di cui non bisogna sottovalutarne gli effetti psicologici ed emotivi, quanto l’impatto che può avere sulla sfera affettiva delle vittime.

E’ fondamentale dunque imparare come difendersi e a chi ci si può rivolgere in caso di bisogno.

I dati

Secondo uno studio realizzato dall’Osservatorio Indifesa, il 52% delle persone intervistate (circa 6 mila persone tra i 13 e i 23 anni) ritiene il revernge Porn il pericolo maggiore, e il 51% ritiene le molestie online una minaccia seria. Un adolescente su tre degli intervistati ha dichiarato di aver visto circolare sui social network foto intime proprie o di conoscenti.

A chi rivolgersi?

Il Garante per la protezione dei dati personali ha messo a disposizione di tutti gli utenti un canale di emergenza per segnale foto e video intimi condivisi sulla rete senza il proprio consenso.

L’associazione no-profit PermessoNegato si occupa di fornire supporto tecnologico e orientamento legale alle vittime di Revenge Porn e violenza online. Chi si rivolge a questa associazione riceve supporto gratuitamente.

 

Se sei vittima di Revenge Porn o temi che le tue immagini stia circolando in rete senza il tuo consenso, chiedi aiuto!

 

 

Impara a proteggerti online

Sai come proteggerti online?

Acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali senza leggere? Studi o ti informi su internet? Condividi spesso le tue foto o informazioni online? Allora, impara a proteggerti online!

Trascorriamo gran parte delle nostre giornate online, su piattaforme o canali social, condividendo informazioni, dati, pensieri o interessi. A ciò aggiungiamo la molteplicità di informazioni, foto e video che troviamo quotidianamente su internet. Tuttavia, quello che non è certo è se siamo in grado di tutelarci online.  Uno studio realizzato dal Telefono Azzurro, in collaborazione con Doxa Kids, ha dimostrato che meno del 19% degli intervistati sa come segnalare un video o una foto inappropriati o violenti.

Tutelarsi significa anche essere consapevoli della portata di informazioni che condividiamo su Internet, e del fatto che dati e aspetti che ci riguardano possono essere condivisi online anche da terzi, come genitori, parenti, amici, ecc. Secondo lo studio, il 25% degli intervistati ha riferito che i propri genitori pubblicano contenuti che li riguardano almeno una volta al mese, e che nel 14% dei casi questi riguardavano foto o altre informazioni di figli minori.

Per imparare a proteggerti online, il Telefono Azzurro, con il Ministero dell’Istruzione, ha creato l’Azzurro Academy. Una piattaforma che offre corsi di informazione ed e-learning gratuiti con moduli specifici per la gestione della sicurezza in rete. Per accedere all’Accademy è necessario registrarsi indicando l’età e lo Stato in cui si vive.

La tua frequenza ai corsi Azzurro Academy sarà certificata da un attestato di partecipazione fornito da Telefono Azzurro, che è un ente formatore accreditato appunto presso il Ministero dell’Istruzione.

 

Consiglio Nazionale dei Giovani
Via Novara n. 41 – 00198 Roma
Tel. +39 06 94523417