Categoria: Dall’Europa e dal Mondo

G7 e G20 Youth Summit: la Young Ambassadors Society seleziona Delegati Italiani per Y7 e Y20

In collaborazione con il Governo Italiano e il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, la Young Ambassadors Society (YAS) sta selezionando i delegati che quest’anno entreranno a far parte della Delegazione italiana allo Youth 7 (Y7) e allo Youth 20 (Y20), gli engagement group ufficiali dedicati ai giovani del G20 e G7.

Il lavoro degli engagement group termina con i Summit Y20 e Y7 dove viene redatto un Comunicato Finale contenente le proposte delle giovani delegazioni e che viene poi trasmesso ai Presidenti e Capi di Stato.

Dal 17 al 24 luglio 2022 il Y20 Summit si terrà a Jakarta e Bandung, in Indonesia.

I 4 delegati saranno chiamati a discutere sui seguenti temi:

  1. Occupazione giovanile
  2. Trasformazione digitale
  3. Sostenibilità
  4. Inclusione e pari opportunità

A maggio 2022 il Y7 Summit si terrà in Germania.

I 4 delegati saranno chiamati a discutere sui seguenti temi:

  1. Sostenibilità
  2. Tecnologia e digitale
  3. Economia globale
  4. Salute

Per entrare a far parte delle Delegazioni italiane di Y20 e Y7, i candidati dovranno avere età compresa tra i 19 e i 30 anni. Durante i Summit vitto e alloggio saranno coperti. Tuttavia, le spese del viaggio di andata e ritorno da e per le località dei Summit e per gli eventuali incontri con rappresentanti delle istituzioni italiane a Roma saranno a carico di ciascun delegato.

Il limite massimo per inviare le candidature è il 5 Febbraio 2022. Le candidature sono riviste e valutate in ordine di arrivo, per questo motivo consigliamo di inviare la propria candidatura il prima possibile.

Per maggiori informazioni e inviare la propria candidatura si prega di cliccare sul link.

Per qualsiasi domanda su Y20 e Y7 si prega di inviare un’email a info@y20italy.it.

Presidenza Italiana del Comitato dei Ministri al Consiglio d'Europa

La presidenza italiana del CoE

Dopo più di vent’anni l’Italia torna ad assumere la Presidenza del Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa. La presidenza del nostro Paese durerà fino al 20 maggio 2022 e sarà un periodo di intenso lavoro e collaborazione con gli altri Stati dell’Unione.

Il Consiglio d’Europa

Il Consiglio d’Europa è un’organizzazione intergovernativa fondata il 5 maggio del 1949 con la firma del Trattato di Londra da parte di 10 Paesi, tra cui l’Italia. Si tratta della prima organizzazione intergovernativa costituita in Europa dopo la Seconda Guerra Mondiale e attualmente comprende 47 Stati.

Fin dalla sua costituzione, Il Consiglio d’Europa si è impegnato ad assicurare il rispetto di tre principi fondamentalila democrazia pluralista, la tutela dei diritti umani e la preminenza del diritto. Inoltre, il Consiglio d’Europa presta grande attenzione a temi come la valorizzazione del patrimonio europeo, La lotta contro ogni forma di intolleranza e la tutela della salute.

Tra i principali organi del Consiglio d’Europa, abbiamo il Comitato dei Ministri dotato di ampi poteri e formato dai ministri degli Affari Esteri degli Stati membri.

I temi della Presidenza Italiana

Il Ministro degli Esteri, Luigi di Maio, dopo aver assunto la presidenza a Strasburgo, ha illustrato quelli che saranno i temi principali della presidenza italiana.

Nell’agenda italiana troviamo:

  • rafforzare le campagne di promozione dei diritti umani, con un’attenzione particolare verso i diritti delle donne e dei giovani;
  • implementare la tutela del patrimonio culturale comune come strumento per promuovere l’inclusione e il dialogo tra gli Stati membri;
  • accrescere la conoscenza su opportunità e rischi legati all’uso dell’AI nel campo dei diritti umani e della democrazia attiva.

Per restare aggiornati con le attività e gli eventi del semestre italiano, segui i canali social ItalyatCoE Facebook e Twitter.

 

forum sull'educazione dei giovani ai diritti umani e alla cittadinanza democratica in Europa

Forum sui diritti umani e sulla cittadinanza democratica in Europa

Pubblicato il Bando per partecipare al Forum sull’educazione dei giovani ai diritti umani e alla cittadinanza democratica in Europa, che avrà luogo a Torino dal 10 al 14 aprile 2022.

Il Forum si tiene all’interno della Presidenza Italiana del Consiglio d’Europa ed è co-organizzato anche dal CNG.

Il Forum riunirà fino a 300 partecipanti tra esperti, autorità, reti giovanili, organizzazioni per i diritti umani, istituzioni per l’educazione formale e non formale nazionali e regionali. I partecipanti selezionati avranno il compito di contribuire attivamente allo sviluppo di linee guida per iniziative future in tema di diritti umani. Inoltre prederanno parte alla revisione dell’attuazione della Carta sull’educazione alla cittadinanza democratica e ai diritti umani del Consiglio d’Europa.

Il Forum si terrà presso il Centro Internazionale di Formazione dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ITCILO).

Non sei della zona? Non temere per i partecipanti che dovranno sostenere spese di vitto, alloggio, viaggio e visto, vi inforniamo che tutti i costi saranno coperti dagli organizzatori.

Tutti i candidati interessati sono tenuti a compilare il modulo di domanda disponibile a questo link entro il 18 febbraio 2022.

Vai al bando!

 

Training course for youth multipliers

Call for Participants: Training Course for Youth Multipliers

Il North South Centre del Consiglio d’Europa vi invita al “Training Course for Youth Multipliers“, che si terrà online dal 1 al 20 marzo 2022.

Il training course in oggetto intende fornire alle giovani generazioni le conoscenze e gli strumenti necessari per favorire un cambiamento sempre più incisivo all’interno delle proprie comunità, inserendosi in un contesto che diventa ogni giorno più interconnesso a livello globale.

Attraverso una metodologia di insegnamento non formale e dinamica, i partecipanti affronteranno temi importanti come i diritti umani, il dialogo interculturale e la cittadinanza democratica.

Il corso, della durata complessiva di 10 ore, sarà suddiviso in sessioni online e supportato da attività di micro-learning.

L’iniziativa, inoltre, coinvolgerà 30 rappresentanti di organizzazioni giovanili o istituzioni connesse con le tematiche dei giovani.

Le domande di partecipazione potranno essere inviate entro il 16 gennaio p.v.

Per ulteriori informazioni, vi invitiamo a consultare il sito web dedicato o inviare una email a nsc.youthcooperation@coe.int

 

 

Le nuove opportunità di Erasmus+ 2022

E’ stato presentato a Roma il nuovo programma di Erasmus+ 2021/2027. Scopri quali nuove opportunità ci sono in serbo per te!

Di cosa si tratta?

Dalla sua nascita, il programma Erasmus si è impegnato a finanziare progetti di cooperazione e scambio giovanile in tutto il mondo, offrendo a più di 10 milioni di ragazzi e ragazze la possibilità di viaggiare e di arricchire il proprio bagaglio culturale e professionale.

Attraverso l’apprendimento permanente, il Programma promuove lo sviluppo educativo, professionale e personale dei giovani e dei target group dei settori di istruzione, formazione, gioventù e sport, per favorire la crescita sostenibile, l’occupazione, l’innovazione, la coesione sociale, il rafforzamento dell’identità europea e la cittadinanza attiva.

 

Sempre di più

Riconosciuta come una delle iniziative di maggior successo dell’Unione Europea, l’ampliamento del budget ha permesso un significativo miglioramento del programma. Il nuovo programma Erasmus+ presenta moltissime novità.

Più inclusivo e accessibile

Soprattutto nei confronti dei giovani con minori opportunità, elaborando una strategia ottimale per superare ogni tipo di barriera;

Più verde

Per sottolineare l’importanza e l’urgenza di affrontare le sfide del cambiamento climatico;

Più digitale

Sviluppando gli strumenti e le competenze necessarie per garantire la partecipazione attiva dei giovani, e non solo, all’interno della società.

Inoltre, in linea con gli obiettivi dell’attuale Strategia dell’UE per la gioventù 2019-2027, in particolare i tre pilastri “Mobilitare, Collegare, Responsabilizzare i giovani”, il nuovo programma Erasmus+ promuove l’istituzione di un dialogo aperto e attivo con i giovani cittadini e le giovani cittadine europee.

Come partecipare?

Il capitolo Gioventù di Erasmus+ è rivolto a tutti i giovani tra i 13 ed i 30 anni, a prescindere dal loro background sociale e culturale e dal loro livello di scolarizzazione, agli animatori socio-educativi, alle organizzazioni, agli enti, ai gruppi informali di giovani e a tutte le persone attive nel settore della gioventù e dell’educazione non formale dei giovani.

Sul sito della Commissione europea è già disponibile la documentazione sul nuovo Programma. Cliccando su “How to apply” troverete una guida step-by-step per presentare la vostra candidatura.

Dialogo dell’UE con i Giovani – Workshop VIII Ciclo “Europe for YOUth – YOUth for Europe: Space for Democracy and Participation”

Il Consiglio Nazionale dei Giovani, nell’ambito dell’Assemblea Generale che si terrà il prossimo 19 dicembre, organizza tre Workshop online per discutere insieme ai giovani e ai rappresentanti delle istituzioni a tutti i livelli in merito alle conclusioni dell’VIII Ciclo del Dialogo dell’UE con i Giovani. Il CNG, infatti, insieme al Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale e all’Agenzia Nazionale per i Giovani, è membro del Gruppo di Lavoro Nazionale che si occupa di gestire il processo di Dialogo dell’Ue con i Giovani in Italia.

COS’È IL DIALOGO DELL’UE CON I GIOVANI?

Il Dialogo dell’UE con i Giovani è un meccanismo di consultazione tra i giovani e i responsabili delle decisioni politiche, che si svolge nel quadro della Strategia dell’UE per la Gioventù. Mira fondamentalmente a garantire che le opinioni, i punti di vista e le esigenze dei giovani e delle organizzazioni giovanili siano presi in considerazione nella definizione delle politiche giovanili dell’UE. Si articola in cicli della durata di 18 mesi, coordinati ciascuno da un trio di presidenza del Consiglio dell’UE, nell’ambito dei quali si individuano e approfondiscono alcune priorità tematiche.

QUAL È IL TEMA DELL’VIII CICLO?

Il prossimo 31 dicembre si concluderà l’ottavo ciclo, il cui tema è lo Youth Goal n. 9, “Spazio e partecipazione per tutti”, dal titolo “Europe for YOUth – YOUth for Europe: Space for Democracy and Participation”. Questo ciclo, nello specifico, mira a:

  • rafforzare il Dialogo dell’UE con i Giovani come uno spazio significativo di partecipazione dei giovani ai processi decisionali, nonché nel monitoraggio e nella valutazione delle politiche relative ai giovani;
  • contribuire all’attuazione degli obiettivi europei per la gioventù che sono stati sviluppati dai giovani durante il 6 ° ciclo del dialogo strutturato e aumentare la visibilità degli Youth Goals;
  • promuovere la cooperazione multi-livello e multi-stakeholder dal livello locale al livello europeo, per rendere il processo più inclusivo, visibile e sostenibile in modo che i suoi risultati possano rappresentare le aspettative di tutti i giovani che vivono in Europa.

COME POSSO PARTECIPARE AI WORKSHOP?

È possibile partecipare a uno dei Workshop online, che si svolgeranno dalle 14.00 alle 16.30 del giorno 19 dicembre 2021 sulla piattaforma Zoom, compilando questo modulo entro e non oltre il giorno 17 dicembre alle ore 13.00.

Ogni partecipante potrà prendere parte ad uno dei seguenti Workshop:

  • Partecipazione uguale e libera: mezzi e modalità di inclusione dei giovani nei processi decisionali e strumenti per un accesso più democratico alle informazioni.
  • Youth spaces: tra mondo online e offline. Come garantire ai giovani nuovi e migliori spazi sostenibili.
  • Risorse per i giovani. Il ruolo delle nuove generazioni nell’elaborazione delle politiche europee e nazionali.

Per qualsiasi ulteriore informazione, si prega di contattare la segreteria del Consiglio Nazionale dei Giovani all’indirizzo segreteria@consiglionazionale-giovani.it.

 

Consiglio Nazionale dei Giovani
Via Novara n. 41 – 00198 Roma
Tel. +39 06 94523417