PNRR: Le linee di intervento di ciascuna Missione che favoriscono le Opportunità per il futuro dei giovani

manifesto starnet youth

Il contesto di partenza da cui si delineano le linee di intervento del PNRR sulle opportunità per il futuro dei giovani è segnato da:

  • 29,2% di tasso di disoccupazione giovanile per le persone fra i 15-24 anni di età;
  • 27,9% di giovani che non studiano e non lavorano (NEET) tra i 20 e i 34 anni in Italia, contro il 16,4% di media in UE;
  • 3,8% di tasso di abbandono scolastico nelle scuole secondarie di primo grado.
    L’obiettivo è investire nelle nuove generazioni per garantire l’accesso ai servizi di assistenza all’infanzia, migliorare il sistema scolastico e invertire il declino di natalità del Paese attraverso 6 linee di intervento:

Digitalizzazione, innovazione, competitività e turismo

  • Piano di creazione dei poli territoriali per il reclutamento e la formazione dei giovani, il co-working e lo smart-working;
  • Digitalizzazione della Pubblica Amministrazione per semplificare i processi burocratici che coinvolgono i giovani e favorire la loro partecipazione alla vita sociale e culturale;
  • Programmi di “diffusione culturale” nelle scuole e nuovo Servizio Civile Digitale per rafforzare le competenze digitali dei giovani e aumentare il ricorso alle nuove tecnologie;
  • Completamento e miglioramento della connettività nelle scuole utilizzando le tecnologie più avanzate per fornire strumenti migliori per lo studio.

Riduzione verde e transizione ecologica

  • Creazione di occupazione giovanile in tutti i settori toccati dal Green Deal europeo, tra cui le energie rinnovabili, le reti di trasmissione e distribuzione, la filiera dell’idrogeno;
  • Maggiore coerenza nelle politiche messe in atto dal Governo con le preferenze dei giovani, in cui è più forte la sensibilità per i temi ambientali.

Infrastrutture per una mobilità sostenibile

  • Potenziamento delle opportunità per la mobilità fondamentali per la formazione e per il corretto collocamento dei giovani nel mondo del lavoro;
  • Creazione di nuovi posti di lavoro nei settori di sviluppo della missione per diminuire la disoccupazione giovanile.

Istruzione e ricerca

  • Potenziamento delle competenze quantitative, tecnologiche e linguistiche per dotare gli studenti di competenze digitali già dalle scuole primarie;
  • Estensione del tempo pieno e potenziamento delle strutture sportive scolastiche;
  • Piano Asili Nido per aumentare il tasso di presa in carico dei servizi di educazione e cura per la prima infanzia;
  • Promozione di nuovi centri di ricerca al Sud per incentivare il trasferimento tecnologico e l’impiego di risorse qualificate;
  • Efficientamento delle scuole per ridurre i valori territoriali migliorando l’offerta infrastrutturale sulle regioni;
  • Acquisizione di competenze e abilità indispensabili per affrontare i cambiamenti legati alla digitalizzazione e alla transizione ecologica;
  • Investimento nel capitale umano delle nuove generazioni per fornire gli strumenti più adeguati per affrontare le sfide del futuro.

Inclusione e coesione 

  • Apprendistato duale che unisce formazione e lavoro come parte di un investimento in nuove politiche di istruzione e formazione;
  • Potenziamento del Servizio Civile Universale che contribuisce a ridurre il numero di NEET (persone che non studiano e non lavorano);
  • Maggiori opportunità di lavoro per incentivare la permanenza dei giovani lavoratori in Italia nei territori a maggior rischio di spopolamento;
  • Ricambio generazionale nella Pubblica Amministrazione, sia dei dipendenti pubblici che degli strumenti a loro disposizione, anche migliorando i rapporti con i cittadini e i tempi delle attività.

Salute

  • Favorire l’imprenditorialità giovanile con nuove opportunità di lavoro qualificato per sanità, ambiente e innovazione;
  • Borse di studio dedicate a corsi di formazione in medicina generale.

Per approfondimenti clicca qui

No comments
Leave Your Comment

Consiglio Nazionale dei Giovani
Via Novara n. 41 – 00198 Roma
Tel. +39 06 94523417