Assegno unico universale

Il 18 novembre è stato approvato il decreto attuativo sull’istituzione dell’assegno unico universale.

L’assegno unico rappresenta un sostegno mensile alle famiglie per ogni figlio a carico dal settimo mese di gravidanza fino al 21esimo anno di età, se frequenta corsi di formazione, disoccupato o con un reddito inferiore a 8000,00 euro.

Si tratta di un provvedimento di grande spessore che ha permesso di riorganizzare e semplificare le misure precedentemente realizzate. Soprattutto rappresenta un’importante forma di sostegno per le famiglie e la genitorialità.

Il sostegno prevede che per i nuclei familiari con un ISEE pari o inferiore a 15.000 euro, l’importo per ogni figlio minorenne è di 175 euro mensili, mentre per i maggiorenni 85 euro mensili. Per livelli di ISEE superiori, si riduce gradualmente. Gli importi saranno maggiorati sulla base del numero dei figli, della condizione di disabilità, nel caso in cui entrambi i genitori siano titolari di reddito da lavoro e per le mamme under 21.

L’assegno unico partirà dal 1° marzo 2022, ma già da gennaio sarà possibile presentare richiesta all’INPS. Per le famiglie che già percepiscono il Reddito di cittadinanza, il sussidio sarà corrisposto d’ufficio.

Per aggiornamenti sull’assegno unico visitate il sito inps.it

No comments
Leave Your Comment

Consiglio Nazionale dei Giovani
Via Novara n. 41 – 00198 Roma
Tel. +39 06 94523417