Giorno: 23 Novembre 2021

“A scuola in Europa”

Vuoi studiare in un altro Paese europeo per tre mesi? Con una delle 15 borse di studio Intercultura messe in palio dalle Fondazioni Agnelli, Pesenti e UniCredit, è possibile!

A scuola in Europa è un’iniziativa dedicata a 15 ragazze e ragazzi in età compresa fra 14 e 17 anni che frequentano istituti tecnici e professionali. Questo progetto consente loro di vivere e frequentare la scuola per tre mesi in un Paese europeo a scelta tra:

  • Francia
  • Repubblica Ceca
  • Serbia
  • Svizzera
  • Belgio (nelle regioni fiamminghe).

Questa iniziativa è riservata solo a coloro che sono al terzo anno di un istituto tecnico e professionale, nello specifico:

  • agrari e industriali
  • informatici e delle telecomunicazioni
  • turistici
  • professionali per la valorizzazione del territorio e della gestione delle risorse
  • alberghieri.

Altri requisiti per essere selezionati e vincere una delle 15 borse di studio Intercultura prevedono:

  • media almeno del 7 negli ultimi due anni accademici;
  • reddito familiare inferiore a 65 mila euro;
  • residenza in Piemonte, Campania o Lombardia.

E’ possibile presentare domanda, iscrivendosi a Intercultura, entro il 30 novembre 2021.

Per maggiori informazioni clicca qui.

Apertura call membri Gruppo di Lavoro “Figli a metà”

Come definito dall’art. 28 delle NROFI, è istituito dalla presidente Maria Cristina Rosaria Pisani il gruppo di lavoro “Figli a metà” per garantire l’accesso ai diritti per i minori con due mamme o due papà. È stato nominata coordinatrice la dott.ssa Sara Tardi, dell’associazione AICEM proponente dell’iniziativa.

Questo gruppo di lavoro nasce come risposta al problema della mancanza di tutele per i bambini che nascono e/o crescono nelle famiglie “arcobaleno”. Esso opera con l’esclusivo proposito di dare voce al preminente interesse del minore, nonché a rimuovere qualsiasi discriminazione nell’accesso ai diritti fondamentali, primo tra tutti, quello ad avere una famiglia, con gli obiettivi specifici di:

  • sensibilizzare sulla tutela di ciascun minore;
  • analizzare l’attuale contesto normativo;
  • effettuare un’analisi comparativa di altri ordinamenti su fronte sovranazionale e/o internazionale con focus sull’interesse del minore nella normativa internazionale;
  • ampliare l’impatto degli studi effettuati attraverso l’elaborazione di svariati output (es. position paper, convocazione di tavoli tecnico-istituzionali, campagne di sensibilizzazione, ecc.).

Con la presente siamo, pertanto, a comunicarVi l’apertura di una call per n. 15 membri. Quella della istituzione di gruppi di lavoro su tematiche ad hoc è una prassi ben consolidata, che ha sempre portato ad un importante arricchimento del dibattito interno e all’allargamento della partecipazione, oltre alla produzione di documenti di approfondimento necessari per poter supportare il CNG nell’elaborazione puntuale di proposte al governo.

Si specifica che non si tratta di un’elezione. La selezione dei candidati avverrà su presentazione di CV e lettera motivazionale, che saranno valutati dalla coordinatrice con il supporto della segretaria generale e, successivamente, nominati dalla presidente, come previsto nel richiamato articolo.

Al fine di garantire la più ampia partecipazione, la call è aperta ai giovani membri delle associazioni del CNG che:

  • abbiano un’età compresa tra i 18 ed i 35 anni;

Gli interessati sono invitati a far pervenire la documentazione richiesta via email, scrivendo a segreteria@consiglionazionale-giovani.itentro e non oltre il 15 dicembre p.v. con oggetto “Candidatura Gruppo di Lavoro Figli a metà”.

Scholarship for Women in Computer Science

Vi siete mai chiesti a quanto ammonta il danno economico causato dalla perdita di talenti femminili? Secondo uno studio di McKinsey non sfruttare le capacità e le competenze delle donne provoca una riduzione di crescita del PIL di più di mille miliardi di dollari fino al 2030. Una bella cifra possiamo dire.

Tra i settori in cui questo spreco è più evidente rientrano sicuramente quelli a carattere scientifico-tecnologico. La ricerca della Conferenza dei Rettori Universitari Italiani ha sottolineato che meno del 20% di studentesse decide di intraprendere un percorso universitario in scienza, matematica, informatica e tecnologie.

Per incentivare il numero di iscrizioni e valorizzare il talento femminile, Bending Spoons ( di cui abbiamo già parlato in questo articolo) ha messo a disposizione 10 borse di studio per le studentesse che hanno deciso di iscriversi o che già frequenteranno il corso di ingegneria informatica al Politecnico di Milano per l’anno accademico 2022/2023.

E’ possibile candidarsi per le Scholarship for Women in Computer Science entro il 15 gennaio 2022.

Per ricevere la borsa di studio è necessario:

  • avere almeno 18 anni;
  • presentare un ISEE inferiore a 50 mila euro;
  • avere il diploma o conseguirlo entro gennaio 2022.

Per selezionare le 10 vincitrici, Bending Spoons procederà a una prima valutazione dei documenti forniti, a seguire due test di logica da remoto. Le candidate più promettenti completeranno la selezione con un colloquio con la Commissione di valutazione. A parità di punteggio, verrà scelta la candidata con l’ISEE più basso.

Bending Spoons permette anche di rinnovare la propria borsa di studio e completare l’interno percorso accademico. Per poter fare richiesta di rinnovo dopo il primo anno di corso, è necessario ottenere almeno 30 CFU entro il 7 ottobre 2023. Per il secondo anno, quindi per l’anno accademico 2024/2025, i CFU minimi per fare domanda devono essere 60 al 6 ottobre 2024.

Tutti i dettagli su scholarship.bendingspoons.com

 

Consiglio Nazionale dei Giovani
Via Novara n. 41 – 00198 Roma
Tel. +39 06 94523417